La Salida

LA SALIDA
Secondo un veterano del tango, Mingo Pugliese, non esistono i rudimenti del tango; tutti i passi fondamentali, spiega, costituiscono le basi. Capiamo perfettamente cosa intende: a differenza degli altri balli che comprendono pochi movimenti, le figure del tango si combinano e si ricombinano come frammenti di un caleidoscopio furioso. Tuttavia anche il tango ha il suo punto di partenza: la salida, l'entrata in scena.
"La principiante assoluta non riesce a non guardarsi le scarpe, non riesce a non guardarsi in tutti gli specchi, perché si sente storta, trasportata e sbilenca, e lui – che è un principiante assoluto però è maschio e si capisce, anche lui porta lì dentro il fatto che si sente stupido e impedito, e più responsabile del solito, perché quello è tango, mica vita, che uno si può nascondere dietro mamme, gonnelle e presunzioni – lui si fa la sua salida tutto sudato, e ti dà pure la colpa: sei tu che mi anticipi, fai i passi corti, mi confondi" (tratto da riflessioni di Carla Sala)

Scrivi commento

Commenti: 0