Più Arte 

5 motivi per cui ci vuole più arte nella nostra vita

5 motivi per cui ci vuole più arte nella nostra vita

Non è solo una questione di cultura. Ma c’entra anche il saper vivere nel senso più pratico: imparare l’arte non per metterla da parte, ma per usarla tutti i giorni. Lo dice anche una ricerca, uno studio internazionale, che mette in connessione la salute psicofisica con la cultura, con l’arte in particolare. Ne ha parlato Harold J. Dupuy, un ricercatore americano: contemplando un capolavoro rilasciamo dopamina, un neurotrasmettitore che regola l’umore. Lo ha confermato anche una ricerca italiana condotta dall’Istituto clinico Humanitas di Milano : il bello provoca emozioni capaci di agire sulla mente anche più dei farmaci. Nella nostra vita, per vivere meglio, serve dunque più arte. Perché come sosteneva Picasso “l’arte scuote dall’anima la polvere accumulata dalla vita di tutti i giorni”. O perché, come dicevano più recentemente Alain De Botton e Jhon Armstrong l’arte ci permette di risolvere i problemi della vita. E attorno a quest’idea hanno costruito il loro movimento, la loro scuola dove l’arte s’impara per instaurare relazioni soddisfacenti, trovare la felicità e superare le ansie e le paure legate alla morte. Non solo per contemplare il bello, ma anche per migliorare la nostra vita. 

Nicoletta Moncalero, L'Huffington Post ) 

 

 

 

 

Allora per almeno cinque buoni motivi è meglio cercare il museo più vicino.

1. Per tamponare l’effetto della tecnologia e allenare il senso critico

 

 

 

Gli studenti di medicina di Harvard da una decina d’anni per allenare lo sguardo clinico seguono un corso, il “Training the eye”, alle Belle Arti di Boston . Questo perché hanno scoperto che guardando un quadro i medici arricchiscono la loro capacità di analisi e allenano il loro senso critico. In un’immagine: allenano l’occhio clinico a individuare i sintomi dei loro pazienti.

 

2. Perché prepara al successo

 

 

 

 

 

Lisa Phillips in “The artistic edge” spiega che l’arte è fondamentale per aiutare i ragazzi a liberare le loro potenzialità. Non solo a scuola ma anche a casa. L’arte è strumento non per pochi, ma per tutti per sviluppare le proprie competenze in termini di pensiero creativo, fiducia, problem solving e capacità di costruire relazioni efficaci.

 

3. Fa bene alla salute 
 
  • Amare l’arte fa bene alla salute: chi ama l’arte ha più possibilità di riprendersi dall’ictus. Chi coltiva questa passione avrà un recupero più veloce e consistente. Lo dice una ricerca dell’Università Tor Vergata di Roma. Il ricercatore Ercole Vellone ha seguito 192 pazienti che avevano subito un ictus: chi si interessava di arte aveva un recupero maggiore e più consistente delle proprie capacità. In particolare, trovavano meno difficoltà a camminare, erano meno ansiosi e avevano una memoria più solida. 
     
     
    4. Permette di liberare la nostra creatività
     
    La creatività non ha età. Lo dimostra la città di Lisbona con Lata 65, un’organizzazione no profit che promuove l’arte tra la popolazione anziana. E non si tratta “solo” di andare per mostre, ma di fare arte attivamente. Un esempio? Il progetto che trasforma gli anziani in artisti di strada. L’obiettivo è avvicinare gli anziani ai giovani su un territorio comune, attraverso l’arte e la creatività.
     
     
    5. Perché migliora l’umore
     
    Guardare un quadro fa bene all’umore. Lo dice uno studio della Norwegian University of Science and Tecnology di Trondheim in Norvegia e pubblicato dalla rivista di epidemiologia Journal of Epidemiology and Community Health che ha coinvolto oltre 50mila persone. Il risultato dello studio spiega che osservare un’opera d’arte fa ridurre in maniera significativa ansia e depressione e di contro fa aumentare la sensazione di soddisfazione per la propria vita.

Scrivi commento

Commenti: 9
  • #1

    Chae Baird (venerdì, 03 febbraio 2017 09:27)


    My brother recommended I might like this blog. He was entirely right. This post truly made my day. You can not imagine simply how much time I had spent for this info! Thanks!

  • #2

    Brooke Sinha (sabato, 04 febbraio 2017 20:48)


    Undeniably believe that which you stated. Your favorite reason appeared to be on the net the simplest thing to be aware of. I say to you, I definitely get irked while people think about worries that they plainly do not know about. You managed to hit the nail upon the top and also defined out the whole thing without having side effect , people could take a signal. Will probably be back to get more. Thanks

  • #3

    Nakita Ritz (domenica, 05 febbraio 2017 05:16)


    You can certainly see your skills in the article you write. The sector hopes for more passionate writers such as you who are not afraid to say how they believe. All the time go after your heart.

  • #4

    Tyron Veillon (domenica, 05 febbraio 2017 23:38)


    I believe that is one of the such a lot significant information for me. And i am happy studying your article. But wanna remark on some basic things, The site style is wonderful, the articles is in point of fact excellent : D. Just right process, cheers

  • #5

    Christina Caskey (lunedì, 06 febbraio 2017 04:15)


    Article writing is also a excitement, if you know then you can write otherwise it is complicated to write.

  • #6

    Myrtle Weldy (lunedì, 06 febbraio 2017 12:48)


    Usually I don't learn post on blogs, but I would like to say that this write-up very pressured me to take a look at and do so! Your writing taste has been amazed me. Thank you, very nice post.

  • #7

    Everett Wiles (lunedì, 06 febbraio 2017 21:23)


    Yes! Finally someone writes about %keyword1%.

  • #8

    Hannah Caves (martedì, 07 febbraio 2017 12:28)


    Admiring the dedication you put into your site and detailed information you present. It's awesome to come across a blog every once in a while that isn't the same out of date rehashed material. Great read! I've bookmarked your site and I'm adding your RSS feeds to my Google account.

  • #9

    Fae Brune (mercoledì, 08 febbraio 2017 21:51)


    What's up, of course this post is actually good and I have learned lot of things from it regarding blogging. thanks.